La vita oltre confine di Silvia Ilari

in PODCAST by

Attualità,testimonianze, personaggi. consigli su come muoversi all’estero: tutto questo è La vita oltre confine. Ogni settimana esploreremo nuovi temi legati al vivere al di fuori della propria zona di comfort.  L’appuntamento è per ogni venerdì, alle 19 sulle frequenze di Roma Radio Magazine o qui, su questa pagina. Per suggerimenti, riflessioni, per raccontare le vostre esperienze, potete scrivere a lavitaoltreconfine@gmail.com.

Silvia Ilari, Giornalista pubblicista, si è laureata in Scienze della Comunicazione all’Università degli Studi di Macerata con una tesi in Storia Contemporanea. Entra in contatto con il mondo del giornalismo realizzando servizi e presentando tg e magazine per le televisioni locali. Ha poi scritto per testate cartacee e per il web. Si occupa, inoltre, di consulenze nell’ambito del web marketing. Da sempre, scrivere è per lei un tema centrale in tutte le sue attività: ha pubblicato racconti in due antologie e frequentato diversi corsi di sceneggiatura, nelle Marche e presso la Scuola Holden di Torino.

Puntata 1- Partire

12 giugno 2020
Nella puntata odierna, protagoniste sono le migrazioni di ieri e di oggi. “Casa è casa” come afferma Tony nel film Brooklyn,  o un altro Paese può diventarlo a tutti gli effetti?

 

 

Puntata 2 – Mario Savio 

 19 giugno 2020
La morte di George Floyd, il movimento Black lives Matter hanno scosso le coscienze in tutto mondo. In questa puntata, Silvia Ilari ricorda la figura di Mario Savio, Italo- Americano in  prima in fila per la causa afroamericana. A lui si deve il primo vero discorso studentesco della storia, pronunciato sui gradini di Berkeley, oggi a lui intitolati. Il suo Free Speech Movement —pacifista —fu Il preambolo di quel ’68 che dividerà l’opinione pubblica.

Puntata 3 – Un messicano a Roma

26 giugno 2020
Tanti sono gli Italiani che sono emigrati all’estero, soprattutto negli ultimi anni. Il protagonista di oggi, invece, ha fatto il percorso inverso. Da 18 anni, vive a Roma e non vorrebbe più lasciarla. Conosciamo Alejandro Villasenor, ex analista FAO e attualmente consulente di Corporate Governance. 

Puntata 4 – Giulio Regeni

“Verità per Giulio Regeni” : è il mantra che da più di 4 anni tutta Italia ripete. In questa puntata ripercorriamo le luci e le ombre sulla tragica fine del ricercatore friulano, in Egitto. Indagati, false piste, due navi in vendita, un super testimone ma soprattutto due genitori che continuano a chiedere giustizia.

Puntata 5 – Chico Forti – Al di là di ogni ragionevole dubbio.
Nel processo penale statunitense, ogni elemento che va a incidere sulla eventuale pena inflitta deve essere provato al di là di ogni ragionevole dubbio. In quello che ha visto protagonista Chico Forti, detenuto per omicidio da 20 anni in un carcere della Florida, di dubbi ce n’erano parecchi.
Ripercorriamo i fatti che hanno portato in carcere l’Italiano, esaminando i tratti salienti delle tesi colpevolista e innocentista, senza tralasciare gli ultimi sviluppi della vicenda.

 

Puntata 6 – Stefano Mazzucchelli: da Londra all’Italia in bici per papà Carlo

Ha iniziato una nuova vita alla volta della Gran Bretagna, Stefano Mazzucchelli e si è stabilito a Londra, come manager. Suo padre Carlo è una delle tante vittime del Covid-19 in Lombardia. Per lui, a cui aveva promesso di tornare in bicicletta a Tornavento nel Varesotto, ha pedalato 12 ore al giorno. Partito dalla capitale inglese, Mazzucchelli sta pensando di far diventare questo viaggio su due ruote una tradizione, per ricordare suo padre

 

Puntata del 24 luglio 2020 – Cristina Valcanover: il buio poi la rinascita. Grazie alla Tanzania

 
Descrizione: Originaria di Trento, Cristina Valcanover ha deciso di passare dalle montagne alla savana. Dal 2013, è spesso in Tanzania, dove sta per trasferirsi definitivamente.  In Italia, Cristina ha dovuto combattere il cancro e affrontare la morte di entrambi genitori in un breve lasso di tempo, in Tanzania è iniziata la sua seconda vita, come la chiama lei stessa. Qui, grazie all’amore di suo marito e della sua nuova famiglia Masai, piano piano è rinata. Con lui ha aperto un’attività, la Maasai Travel Life Tanzania e insieme accolgono i viaggiatori nella loro guest house, per un’esperienza che di turistico ha molto poco, ma che dell’Africa vera possiede tutte le atmosfere. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*