Afghanistan, proseguono le attività Cimic della missione

in SICUREZZA by

Il contingente italiano della missione in Afghanistan “Resolute Support”, attualmente su base 132^ Brigata corazzata “Ariete” al comando del generale di brigata Enrico Barduani, ha effettuato nei giorni scorsi alcune significative donazioni in favore di altrettanti enti e istituti che operano in delicati settori chiave della società afgana. In questo modo, i militari italiani del Train Advise Assist Command West (TAAC-W), incaricati prioritariamente di fornire addestramento, consulenza e assistenza alle Istituzioni e alle Forze di Sicurezza locali, proseguono nel sostenere la popolazione dell’Afghanistan, impegnata nel difficile processo di normalizzazione e di sviluppo della propria società.

Una prima donazione, di libri e materiale didattico per bambini, è stata effettuata in favore dell’orfanatrofio di Herat, mentre una seconda donazione, di materiali scolastici, d’arredo e di consumo, ha interessato il Dipartimento dell’Educazione di Herat, da cui dipendono tutti gli istituti educativi pubblici della provincia afgana, per sostenere le attività dei plessi che si trovano ad operare  in condizioni di maggiore difficoltà.

Un’ulteriore intervento è stata compiuto a beneficio del Dipartimento dell’Agricoltura, Irrigazione e Allevamento di Herat, ente cui il contingente italiano fornisce supporto dal 2005. In questo caso sono stati donati materiali e attrezzature agricole per sostenere il lavoro dei farmers locali e delle loro famiglie.

Inoltre, una donazione di materiali ed equipaggiamenti sportivi è stata eseguita in favore del Dipartimento dello Sport di Herat, per promuovere l’impegno e l’abitudine, in particolare dei giovani, nella pratica di sane attività ricreative e sociali.

Il generale Barduani, presente alle donazioni, ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto da tutti gli enti beneficiari dei progetti di assistenza del TAAC-W, rimarcando come, anche grazie al loro continuo e coraggioso impegno, le condizioni di vita nella società afgana siano in costante netto miglioramento.

Tutte le attività, organizzate e condotte dal personale della Cooperazione civile e militare del TAAC-W, si inquadrano nell’ambito dei progetti di assistenza promossi dal contingente in termini di supporto alle istituzioni e alla società civile afgana, con particolare attenzione per le fasce più vulnerabili della società.

Il TAAC-W, Comando NATO a guida italiana, in cui operano uomini e donne dell’Esercito Italiano, dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare e dell’Arma dei Carabinieri, è responsabile nell’ambito dell’operazione “Resolute Support” della parte occidentale dell’Afghanistan, che comprende le province di Herat, Badghis, Farah e Ghor, per un’estensione territoriale pari all’intero Nord Italia e una popolazione di circa quattro milioni di abitanti.

È composto da militari di 8 nazioni (Albania, Ungheria, Lituania, Romania, Slovenia, Ucraina, Stati Uniti d’America, oltre all’Italia) che operano con l’obiettivo di contribuire all’addestramento, all’assistenza e alla consulenza in favore delle Istituzione e delle Forze di Sicurezza afgane, impegnate nella creazione di adeguate condizioni di sicurezza e prosperità per la popolazione locale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*