Il TAAC-W presente alla celebrazione afgana del Women’s Day

in SICUREZZA by

Una significativa rappresentanza del contingente del Train Advise Assist Command West di Herat ha partecipato domenica al Women’s Day, evento organizzato in occasione della giornata internazionale della donna dall’Afghan National Army (ANA) presso Camp Zafar, sede del 207° Corpo d’Armata afgano, per promuovere la figura femminile nel contesto sociale e lavorativo.

Le donne in uniforme, la cui presenza tra i ranghi dell’ANA è in rapido e costante aumento, unitamente alla loro funzione e ai compiti a loro assegnati nell’ambito della struttura militare, sono stati i temi al centro degli interventi che hanno caratterizzato la giornata, condotta all’insegna del rispetto dei diritti delle donne e alla promozione delle pari opportunità.

Il Comandante del 207° Corpo d’Armata, generale Mohammad Zabiullah, nel sottolineare l’importanza della presenza femminile nell’Esercito afgano, ha evidenziato come le donne soldato abbiano raggiunto un livello di preparazione e di addestramento che le consente di operare in tutti i settori al pari dei colleghi uomini. Dello stesso tenore è stato l’intervento del Comandante del TAAC-W, generale di brigata Enrico Barduani, il quale ha rimarcato come il coraggioso e quotidiano impegno delle donne afgane, sia fondamentale per il conseguimento della parità di genere nella società e nel mondo del lavoro.

Particolarmente apprezzata dai presenti è stata la partecipazione all’evento del capitano Martina Forlingieri, una delle prime Ufficiali donne arruolate nell’Esercito Italiano, che ha riportato alle colleghe afgane la propria esperienza personale, indicando, nella forza e nella determinazione femminili, gli strumenti per raggiungere i traguardi più ambiziosi in ambito sociale e professionale.

Il contingente militare italiano, nel quadro dei compiti stabiliti dall’operazione “Resolute Support”, è impegnato a sostenere la popolazione dell’Afghanistan, promuovendo attività che consentono alle donne di raggiungere importanti obiettivi professionali e migliorare la propria condizione. Numerosi sono i corsi specialistici svolti dagli advisors italiani in favore del personale femminile delle Forze di Sicurezza afgane, così come consistente è l’attività condotta verso le istituzioni del Paese nel promuovere e valorizzare i diritti delle donne.

Il TAAC-W, Comando NATO a guida italiana attualmente su base 132^ Brigata corazzata “Ariete”, in cui operano uomini e donne dell’Esercito Italiano, dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare e dell’Arma dei Carabinieri, è responsabile nell’ambito della missione in Afghanistan “Resolute Support” della parte occidentale del paese, che comprende le province di Herat, Badghis, Farah e Ghor, per un’estensione territoriale pari all’intero Nord Italia e una popolazione di circa quattro milioni di abitanti.

È composto da militari di 8 nazioni (Albania, Ungheria, Lituania, Romania, Slovenia, Ucraina, Stati Uniti d’America, oltre all’Italia) che operano con l’obiettivo di contribuire all’addestramento, all’assistenza e alla consulenza in favore delle istituzione e delle forze di sicurezza afgane, impegnate nella creazione di adeguate condizioni di sicurezza e prosperità per la popolazione locale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*