Afghanistan: militari italiani a sostegno del distretto di Farah

in SICUREZZA by

Completata una fase di addestramento e consulenza a favore delle Forze afgane nell’ambito della missione in Afghanistan

Istruttori e consulenti militari italiani del Comando NATO della missione in Afghanistan hanno concluso una fase di addestramento e consulenza a favore dell’Esercito e della Polizia a Farah.

L’attività dell’ Expeditionary Advisory Package è stata svolta dagli istruttori e consulenti militari italiani del Comando NATO di Herat presso la base di Farah, raggiunta con l’impiego di elicotteri NH90 scortati da elicotteri A129 Mangusta dell’Aviazione dell’Esercito schierati in Afghanistan dove è stata condotta un’intensa fase di addestramento, consulenza e assistenza a vantaggio dell’Esercito e della Polizia afgane.

Nel corso dell’ attività, durata diversi giorni, gli advisors del Training Advise Assist Command West (TAAC-W), a guida Brigata di Cavalleria Pozzuolo del Friuli hanno assistito le controparti afgane in programmi di pianificazione e addestramento del personale della II Brigata dell’Esercito Afgano, al fine di incrementare la sicurezza della popolazione nella provincia di Farah.

Alla fase di dispiegamento del dispositivo hanno partecipato il Comandante del TAAC-W, Generale di Brigata Giovanni Parmiggiani e il Comandante del 207° Corpo d’Armata afgano, Maggior Generale Fazel Mohammad Jonbesh.

La continua assistenza alle Forze di Sicurezza afgane ha consentito una progressione nell’addestramento del personale del 207° Corpo d’Armata afgano consentendogli di raggiungere elevati standard operativi.

Le funzioni principali della missione Afghanistan RS sono contenute nello Status of Forces Agreement SOFA firmato a Kabul il 30 settembre 2014 dal Presidente afgano, subito dopo ratificato dal parlamento, che definisce termini e condizioni del dispiegamento della nuova forza multinazionale di RS e quali saranno i compiti principali da assolvere, tra cui:
•Supporto alla pianificazione, programmazione ed impiego delle risorse finanziarie nel lungo termine;
•Assicurare trasparenza, affidabilità e vigilanza in ottica anticorruzione;
•Supportare l’aderenza ai principi dello stato di diritto e di buon governo;
•Supportare e sostenere processi quali arruolamento, addestramento, gestione e crescita del personale, anche tramite fornitura di materiali ed equipaggiamenti;
•Intelligence;
•Comunicazione strategica.

L’ Expeditionary Advisory Package è  un pacchetto di forze in grado di garantire, a richiesta, l’assistenza e la consulenza alle Forze di Sicurezza afgane (Afghan National Security Defence Forces- ANDSF).

Tale assetto è in grado di auto sostenersi, in termini logistici e di sicurezza. La sicurezza è assicurata dal personale del Reggimento Lagunari “Serenissima” che ha già operato a Farah nella missione ISAF quasi dieci anni orsono

L’attività svolta dall’ Expeditionary Advisory Package è una sorta di consulenza a domicilio svolta da un team di militari del contingente della Missione in Afghanistan che si sposta presso il reparto da addestrare per prestare on site l’attività di training.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*