Afghanistan: Comandante COI visita il Contingente Italiano

in SICUREZZA by

Il Comandante del Comando Operativo di vertice Interforze (COI), Generale di Corpo d’Armata Luciano Portolano ha fatto visita al Train Advise Command West di Herat (TAAC-W) dove è stato accolto dal Generale di Brigata Giovanni Parmiggiani, Comandante del Comando NATO di Herat attualmente a guida Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”.

Il Generale Portolano, dopo aver salutato il contingente multinazionale e aver ricevuto un aggiornamento sulle attività svolte dai militari italiani, ha incontrato le principali autorità militari della regione, tra le quali il Maggior Generale Fazel Junbish Comandante del 207° Corpo d’Armata.

“Il vostro lavoro – ha detto nel salutare il Contingente Italiano –  sta consentendo alle Forze di Sicurezza afgane di incrementare la loro capacità nel garantire alla popolazione stabilità e sicurezza. La grande professionalità che dimostrate, il non comune senso di responsabilità e spirito di servizio assieme alla grande sensibilità umana, fanno la differenza nel vostro impegno nelle operazioni di supporto alla pace”.

Il Comando NATO di Herat a guida italiana è composto da militari di 8 nazioni, tutti uniti in un unico scopo, quello di contribuire all’addestramento, all’assistenza e alla consulenza a favore delle Forze di Sicurezza Afghane al fine di facilitare le condizioni per la creazione di uno stato di diritto, Istituzioni credibili e trasparenti e soprattutto, Forze di Sicurezza autonome e ben equipaggiate.

Il contributo italiano, espresso con militari e mezzi di Esercito Italiano, Marina MilitareAeronautica Militare e Arma dei Carabinieri, ha consentito alla regione Ovest dell’Afghanistan di raggiungere standard di sicurezza e sviluppo fra i più alti del Paese.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*