Inaugurato a Roma il new Space Economy Expoforum, un evento per i nuovi scenari e cooperazione internazionale

in INNOVAZIONE by

Si è aperto martedì otto ottobre il New Space Economy, European Expoforum, con una cerimonia di apertura tenuta al Ministero dell’Università e Ricerca (MIUR), dove è stato illustrato in cosa consisterà l’evento, il suo svolgimento e gli ospiti di caratura internazionale che parteciperanno all’avvenimento, che inizierà il 10 dicembre alla Fiera di Roma.

L’appuntamento per celebrare l’apertura dell’evento è stato accompagnato da interventi di primissimo piano, hanno difatti presenziato il Ministro dell’Istruzione l’onorevole Lorenzo Fioramonti, Gian Paolo Manzella Sottosegretario del Ministero dell’Industria e dello Sviluppo Economico (MISE), Giorgio Saccoccia Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), Roberto Battiston direttore scientifico della fondazione E. Amaldi e Pietro Piccinetti Amministratore unico della Fiera di Roma, oltre alla presenza nella platea di membri dell’Ambasciata Sudafricana, israeliana, russa e canadese.

Durante la presentazione sono stati trattati vari argomenti in modo da illustrare l’importanza strategica e la necessità di organizzare un tale evento, in primo luogo poiché l’Italia è uno dei paesi all’avanguardia nel settore spaziale, con una partnership sempre più stretta tra settore pubblico e quello privato, creando con questi eventi nuovi campi di cooperazione spaziale aiutati anche dalla European Space Agency (ESA) e la prestigiosa Space Foundation. È stato anche messo in luce durante la presentazione l’importanza di collocare la New Space Economy Expo forum in una città come Roma, la quale si posiziona al terzo posto per numero di agenzie delle Nazioni Unite al mondo, sede di grandi centri scientifici ed una posizione altamente strategica per i traffici commerciali, inoltre anche il Lazio è l’unica regione ad avere l’intera filiera spaziale. Anche la scelta della Fiera di Roma come location dimostra come le fiere contribuiscano ancora alla promozione dei prodotti incrementando sensibilmente le esportazioni.

I tre giorni di New Space Economy European Expoforum si terranno a dicembre e prevedono una grande partecipazioni di ospiti di livello internazionale, oltre all’ESA e la Space Foundation, saranno presenti anche le principali agenzie spaziali nazionali del continente: italiana (ASI), francese (CNES), tedesca (DLR), Regno Unito (UKSA) e quella spagnola (CDTA). Parteciperà inoltre la Commissione europea, da anni molto attiva sulle questioni spaziali oltre che creatrice di importanti progetti come Galileo e Kopernicus, si aggiungono all’elenco anche le rappresentanze di varie regioni italiane e molte aziende private attive nella space economy.

Durante questo appuntamento vi saranno diversi temi di discussione. Nel primo giorno verranno approfonditi i temi della new mobility, analisi dei dati e si approfondirà l’argomento delle mega costellazioni di satelliti. Durante il secondo giorno, saranno trattati gli argomenti dei possibili mercati futuri, Space economy e il ruolo delle donne nello spazio. Nell’ultimo giorno si affronteranno gli argomenti dei nuovi scenari finanziari,servizi e si discuterà della Luna. All’interno dei tre giorni saranno organizzate anche delle sessioni speciali, dove parteciperà anche una rappresentanza della società americana Space X, fondata nel 2002 da Elon Musk.

Interverranno anche 140 speakers durante il Forum tra i quali il Presidente dell’ESA e del CNES Yves Le Gall, il direttore generale della stessa organizzazione Jan Woerner e il presidente della Agenzia Spaziale Israeliana Isaac Ben Israel.

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*