Social Media, per il Garante dell’infanzia necessaria più consapevolezza da parte dei giovani, VIDEO INTERVISTA

in EUROPA/SOCIETA' by

Giovani e giovanissimi passano molte ore in contatto tra loro sui social media, una socializzazione virtuale che in alcuni casi porta all’isolamento vero e proprio. Un problema che viene evidenziato già in età pre adolescenziale e che difficilmente le famiglie sono in grado di combattere adeguatamente questi eccessi di un fenomeno che può avere sicuramente degli aspetti positivi ma anche possibili pericoli.

L’accesso alla rete e oggi ai social media permettono ai giovani di accedere ad un potenziale enorme di informazioni, di aumentare la propria capacità di  studio ma allo stesso tempo li espone a una molteplicità di contatti non verificati e non filtrati dai genitori che possono essere molto pericolosi.

Un altro aspetto molto discusso sono gli algoritmi dei vari social che permettono all’utilizzatore di ricevere informazioni secondo le sue precedenti scelte o tendenza indirizzando per il flusso di informazioni in maniera monomaniacale. Uno dei punti più rilevanti d’attenzione è sicuramente la profilazione degli utenti che nel caso dei giovani può avere effetti negativi importanti contribuendo pesantemente alla formazione delle inclinazioni siano esse di carattere sociale che pubblicitario.

In questo complesso sistema di comunicazione le famiglie, i genitori faticano a comprendere come comportarsi per attenuare i pericoli  dei social per i loro figli , non avendo spesso l’esperienza in tal senso  visto il recente sviluppo del fenomeno.

Corsi di formazione, workshop, campagne  di informazione tese  all formazione dei giovani e delle famiglie ad un uso consapevole dei social potrebbero essere le soluzioni da mettere in campo con il coinvolgimento della scuola. scuola.

Ne abbiamo parlato con il Garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano per comprendere meglio il fenomeno e quali sono i possibili rischi per i giovanissimi e le famiglie.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*