GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

Croce Rossa: La “Tre giorni” degli stati generali della Salute a Napoli, interviene il Ministro Lorenzin

in SICUREZZA by

Si è conclusa il 26 novembre, la tre giorni indetta dagli Stati Generali della Salute della Croce Rossa italiana. In questi  giorni, dal 24 al 26 novembre, al centro congressi Stazione marittima di Napoli, si è discusso attorno a diversi argomenti, molti dei quali di grande rilievo ed interesse sociale, tra cui la formazione del futuro nel settore sanitario e la promozione dei corretti stili di vita.

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha speso parole d’elogio in generale per tutta l’associazione, e in particolare per il presidente Francesco Rocca: “La Croce Rossa Italiana gode oggi di ottima salute. Ne è dimostrazione – prosegue il Ministro – l’elezione di Francesco Rocca a Presidente della Federazione Internazionale. La CRI è un elemento fondamentale del Sistema Sanitario Nazionale. Ora inizia un nuovo cammino per rafforzare la formazione e il ruolo di questi meravigliosi volontari. Il mio ringraziamento a Francesco Rocca va, in particolare, per due realtà che ho toccato con mano: il grande lavoro dopo il sisma del Centro Italia e l’eccellenza della Fondazione Villa Maraini per la lotta alla droga e alle tossicodipendenze”.

Tra i numerosi temi trattati in questi giorni, come detto, sono molteplici quelli che trovano riscontro nel contesto sociale. Oltre a quelli già citati, l’attenzione è stata direzionata sui temi delle infezioni sessualmente trasmesse, della donazione di sangue, organi e tessuti, trovando uno spazio importante, oltre che per la situazione critica che riguarda i senza dimora, anche per un tema fortemente educativo come quello del primo soccorso nelle scuole. Un provvedimento, quest’ultimo,  che grazie ad una legge recentemente approvata in Parlamento, riconosce a livello normativo, un’ attività che la Croce Rossa Italiana svolge ormai da anni. È stato illustrato  come, per quanto sia migliorata, grazie a svariate campagne di informazione e sensibilizzazione, la situazione che riguarda la donazione del sangue, la realtà non è la stessa quando si tratta di organi e tessuti. Qui, è stato spiegato, c’è ancora molta disinformazione a riguardo. Si è tracciato, in tal senso, un percorso di futura collaborazione tra CRI e L’Associazione Italiana per la Donazione di Organi.

Alle parole del Ministro Lorenzin, sono seguite quelle del presidente della Croce Rossa, Francesco Rocca; “Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin,  è stato un alleato importante in tutti questi anni. Quando si devono fare i fatti, lei c’è. E la vogliamo ringraziare in questa platea di oltre 1300 persone in rappresentanza dei 160mila volontari della Croce Rossa Italiana. Abbiamo portato avanti le buone battaglie e porteremo a compimento quelle per il sistema di primo soccorso unico, per la formazione del soccorritore che non può essere di 500 ore annuali perché, in tal modo, ucciderebbe il volontariato stesso. Colgo l’occasione per ringraziare, di fronte al Ministro, i presidenti dei comitati di Napoli e Regione Campania per averci accolto al meglio”.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultime da

Vai a Inizio
WhatsApp chat