GEOPOLITICA DEL MONDO MODERNO

La comunicazione on line del terrorismo islamico

in Video by

In questa puntata di Area di crisi parliamo con Antonio Albanese del modello di comunicazione del terrorismo Islamico in rete.

%CODE1%

Non solo sul campo di battaglia, la jihad si combatte anche in Rete. Dal web ai messaggi, così lo Stato Islamico trova e organizza gli adepti in giro per l’Europa. È finita l’epoca in cui si puntava tutto su messaggi di propaganda, ora la tecnica è molto più raffinata: si pesca in rete tra chi cerca parole come jihad l’intento di trasformare i lupi solitari in branco in modo da poterli muovere in maniera silenziosa e sinergica. Già da qualche tempo l’Isis ha centralizzato la comunicazione, organizzandola in una struttura burocratica centrale che stabilisce le campagne, detta l’agenda e supervisiona ogni attività, investendo anche molto denaro. La forza del call center della jihad è quello del reclutamento che avviene in due maniere: quella tradizionale, per esempio con i foreign fighters rientrati in Europa che non hanno perso i contatti con la Siria; oppure con raffinati sistemi informatici. La forza sono i social network: utilizzando un algoritmo simile a quello che viene usato per il marketing, individuano in rete i soggetti sensibili. Inoltre dopo ogni attentato una struttura di account ha il compito di postare e moltiplicare i video di rivendicazione e affiliazione che vengono messi in rete al momento giusto.

 

ANTONIO ALBANESE

Direttore dell’agenzia AGC Comunication esperto di analisi geopolitica e assetti Geostrategici è Laureato in Scienze politiche nel 1992 presso l’Università degli Studi di Roma, La Sapienza con tesi sull’organizzazione del partito di Francesco Crsipi nella Capitale

È Ufficiale riservista della Guardia di Finanza, in questa veste ha ricoperto numerosi incarichi di prestigio nella CIOR (Confederazione Alleata degli Ufficiali della Riserva, struttura NATO che riunisce gli ufficiali riservisti dell’Alleanza Atlantica). Nella CIOR ha prima ricoperto incarichi nelle varie Commissioni di studio e quindi nominato Assistente Segretario Generale per l’Italia della Confederazione; successivamente durante la Presidenza Italiana della CIOR (2002-2004) ha ricoperto l’incarico di Deputy Secretary General for Media and Communication. Ha inoltre ricoperto vari incarichi nell’ambito della Delegazione italiana ed è stato Vice Presidente della CIOR per l’Italia 2012/2013.

“Area di crisi” è un settimanale di approfondimento di
EUROPEAN AFFAIRS MAGAZINE – www.europeanaffairs.it
Conduce Alessandro Conte

Redazione
Aurora Venia
Giovanna Ferrara
Giorgia Corbucci

Produzione
Regia : Tino Franco
Post Produzione : Daniele Cerquetti
Riprese: Nel Blu Studios

Autore: Alessandro Conte

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultime da

Vai a Inizio
WhatsApp chat