Nato, Cmx15: occhi puntati su Libia e Ucraina

in Difesa by

Il Consiglio del Nord Atlantico ha annunciato l’annuale Cmx dal 4 al 10 marzo. Il test vedrà coinvolti personale civile e militare e sarà incentrato sulla sicurezza marittima. Gli alleati e altri Stati prenderanno parte all’esercitazione.

[subscriptionform]
[level-european-affairs]
Il Cmx 15 si terrà dal 4 al 10 marzo 2015. A prendere la decisione è stato il Consiglio del Nord Atlantico, il quale ha immaginato un contesto di crisi tra due Stati non appartenenti alla Nato ad una distanza ravvicinata rispetto al territorio facente parte dell’Alleanza Atlantica. Il test si svolgerà in uno scenario fittizio e vedrà coinvolti “personale civile e militare nelle capitali degli Stati membri, nei quartier generali della Nato e in entrambi i casi verrà impiegato il Comando Strategico Alleato per la Trasformazione. L’esercitazione sarà focalizzata su aspetti umanitari e marittimi, con implicazione per la sicurezza degli Alleati”, riporta la nota pubblicata dalla Nato.

Gli Stati membri piuttosto che Australia, Finlandia, Giappone, Svezia e Ucraina prenderanno parte al test, mentre Georgia, Nuova Zelanda e Corea del Sud saranno osservatori esterni. Unione Europea e Onu si scambieranno le valutazioni nel corso dell’esercitazione.

Si tratta del 19° Cmx dal 1992. Il riferimento alla sicurezza marittima, dopo le rassicurazioni di Stoltenberg al premier italiano Renzi, potrebbe essere riferito alla crisi libica. Mentre l’aspetto umanitario dell’esercitazione potrebbe essere riconducibile soprattutto alla escalation di violenza di cui è protagonista l’Ucraina, dove sta prendendo campo una nuova calda “Guerra Fredda” tra Stati Uniti e Russia.

Giacomo Pratali

[/level-european-affairs]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*